Quasi certamente una delle pinacoteche più famose del mondo, il Museo del Prado di Madrid ospita splendide opere pittoriche di alcuni dei pittori più famosi di Spagna e del mondo.

Inaugurato nel 1819, ha rispettato l’alta missione di conservare, esporre e arricchire l’insieme di collezioni e opere d’arte, strettamente legata alla storia della Spagna, diventando una delle più alte manifestazioni di espressione artistica di riconosciuto valore universale.

L’edificio che è oggi sede del Museo del Prado è stato progettato dall’architetto Juan de Villanueva nel 1785 per ordine di Carlo III. Tuttavia, la destinazione finale di questa costruzione divenne chiara quando Fernando VII, nipote di Carlo III, guidato dalla moglie Reina María Isabel de Braganza, decise di dedicare questo edificio alla creazione di un Museo Reale di Pittura e Scultura.

Il Museo Reale, che presto sarebbe stato rinominato Museo Nazionale di Pittura e Scultura prima e Museo del Prado poi, aprì al pubblico per la prima volta nel 1819.




Tra i tantissimi artisti rappresentati nel museo, moltissimi sono gli italiani, come Botticelli, Tiziano, Caravaggio, Vasari e Mantegna.

Inoltre, Rembrandt, Goya e Velázques sono solo alcuni dei famosissimi artisti internazionali dei quali si possono ammirare gli splendidi dipinti. Inoltre, completa il Museo del Prado l’incredibile collezione scultorea, composta da oltre mille pezzi, di differenti epoche e artisti.

Insomma, se siete amanti dell’arte classica, una tappa al Museo del Prado di Madrid è d’obbligo.

Il Museo del Prado, che si trova in Paseo del Prado, forma assieme al Museo Reina Sofía e al Museo Thyssen-Bornemisza il cosiddetto “triangolo dell’arte”.